Misurare la temperatura e non solo

per controllare lo stato di salute dei ns amici è utile essere in grado di effettuare alcuni semplici controlli: vediamo come e quali.

In caso di pronto soccorso, ma anche di malattie, è importante essere in grado di fare una valutazione clinica del gattino per capirne lo stato fisico e la gravità della situazione: fondamentale è la misurazione della temperatura. Come termometro andrebbero preferiti i modelli per bambini che presentano bulbi più piccoli. La misurazione va effettuata per via rettale, lontano dai pasti, preferibilmente al mattino o alla sera e non immediatamente dopo un pisolino al sole. Consigliamo di spalmare sulla punta del termometro una crema tipo vaselina e di introdurla per almeno 1-1.5 cm nell'ano, tale posizione va mantenuta per circa 2 minuti. La temperatura corporea dei mici è di 38.5°- 38° (39° per i cuccioli) è comunque buona norma effettuare una misurazione in condizioni normali per conoscere i valori individuali. In alcuni gatti l'agitazione può

far aumentare di qualche decimo la temperatura tuttavia valori di 39°-40° ed oltre impongono delle precauzioni e l'intervento del veterinario. Anche un abbassamento è altrettanto pericoloso al di sotto dei 37.8° bisogna applicare una borsa d'acqua calda in attesa dell' intervento medico. Ma anche contare gli atti respiratori è importante e contemporaneamente abbastanza semplice: basta osservare il torace del micio e contare il ritmico innalzamento ed abbassamento delle coste. Il numero di atti respiratori varia a riposo da soggetto a soggetto, passando da 15 a 30 atti al minuti è quindi bene effettuare una misurazione in condizioni normali per acquisire praticità e conoscere le caratteristiche del proprio amico a quattro zampe. Il ritmo respiratorio alto è un segnale di pericolo: il micio ha dei problemi. Un altro classico parametro di valutazione è la frequenza cardiaca la cui misurazione va effettuata con la seguente tecnica: mano sul costato del vostro felino dietro al gomito, sul lato sinistro. Potrete così sentire la punta del cuore che ruota e batte contro il torace. La valutazione del ritmo cardiaco è sicuramente più complessa delle precedenti pertanto, è necessario provarla in condizioni di?? buona salute del vostro gatto per poterla sperimentare bene ed in traquillità in modo da eseguirla correttamente nel momento necessario.

 

Vieni Fuffi che ti devo misurare la temperatura!!!
TTermometro
Fuffy
gattoamico piccolo
'); // -->
Stampa l'articolo!